Zanzariere magnetiche: cosa sono e come funzionano

Zanzariere magnetiche: come funzionano e opinioni

Le zanzariere magnetiche (o magnetizzate) impediscono l’ingresso di zanzare e altri insetti consentendo la circolazione dell’aria. Di solito vengono installate direttamente sul telaio della porta o finestra e hanno i magneti in corrispondenza delle aperture, al centro o laterali, fornendo una soluzione economica e removibile a chi le sceglie.

Ovviamente economicità non fa quasi mai il paio con qualità, ed è proprio questo il caso. Sono dispositivi che non nascono per durare, sono soluzioni che non possono essere definitive poiché il velo è davvero molto sottile e le calamite si smagnetizzano dopo poche settimane, richiedendo così la sostituzione. Ma andiamo a capire meglio come sono fatte e come funzionano.

Zanzariere magnetiche: cosa sono

Il tormento della bella stagione che rende poco gradevole la vita all’aria aperta è inevitabilmente quello delle zanzare. Le zanzariere plissettate SharkNet (o magnetiche) sono soluzioni alternative di facile reperimento e installazione.

Questi accessori sono delle vere e proprie tende, si attaccano al telaio di porte e finestre, incollandole direttamente sull’asse dell’infisso con la colla specifica che si trova nel kit di montaggio. La loro chiusura magnetica, operata da vere e proprie calamite, permette il passaggio delle persone, richiudendosi in totale autonomia successivamente. 

Zanzariere Magnetiche: Come sono fatte

Questa tipologia di zanzariera è caratterizzata da un telaio che si integra perfettamente con quello dell’infisso, e un velo realizzato con fibre molto sottili (quindi particolarmente soggetto ad usura) e il meccanismo magnetico costituito da due calamite che fanno aderire i diversi lembi del serramento. Esistono in più versioni, a seconda dell’uso e della tipologia di installazione richiesta. 

I diversi modelli di schermi magnetici varieranno a seconda della posizione dei magneti, del luogo di installazione e dei mezzi di fissaggio. A seconda della posizione dei magneti, la zanzariera offrirà diverse caratteristiche.

Se sono installati al centro, consentiranno un facile passaggio. Questo modello è anche chiamato “tenda magnetica”. Al contrario, se si trovano sui lati, la chiusura della zanzariera risulterà più ermetica. 

Solitamente si usa invece una zanzariera con magneti centrali per le porte, e il modello con cornice magnetica per una finestra. L’adesione è il metodo di fissaggio di una zanzariera avente una superficie centrale magnetizzata.

Per quanto riguarda il modello con magneti sui bordi, il principio è quello di attaccare una striscia magnetica attorno al telaio della finestra, sulla quale verrà fissata la zanzariera per magnetismo.

Come montare le zanzariere magnetiche

L’installazione varierà a seconda della posizione dei magneti, sebbene sia relativamente semplice in entrambi i casi, non necessita infatti di alcuna perforazione né di operazioni delicate.

Una zanzariera magnetica con magneti centrali spesso è adesiva. 

Tuttavia a volte i nastri adesivi sono di scarsa qualità o troppo pochi per un corretto incollaggio. Se si è optato per una zanzariera magnetizzata lateralmente, l’adesione della banda magnetica deve essere eseguita correttamente per garantire la durata dell’installazione. Per questo, la superficie di adesione deve essere nuovamente pulita, liscia e asciutta. Quindi devi solo apporre la zanzariera.

Zanzariere magnetiche: vantaggi e svantaggi

Spesso installate sul telaio di una porta si tratta di barriere protettive “a scatto”, vediamo i vantaggi e gli svantaggi di questa scelta di protezione domestica.

Vantaggi:

  • Dopo che qualcuno è passato attraverso la zanzariera magnetica dotata di magneti centrali, si chiude automaticamente
  • Se i magneti sono posizionati sui lati, l‘installazione è molto semplice e accessibile a tutti; 
  • Alcuni modelli sono tagliabili e modificabili per consentire l’installazione su serramenti già in opera.

Tuttavia, non è sempre solo oro ciò che luccica. Va detto che la zanzariera magnetica ha anche una molteplicità di pecche.

Svantaggi:

  • Essa è adatta principalmente per le finestre e portefinestre, non è appropriata per le porte, specialmente quelle di intenso traffico; 
  • Inoltre, gli attacchi magnetici sono spesso poco adatti a condizioni meteorologiche avverse, e il materiale in cui è realizzato il telo, è fragile
  •  la loro economicità spiega anche la frangibilità delle zanzariere magnetiche, una soluzione smart ma assolutamente non di lunga vita. 

Come risolvere i tipici problemi delle zanzariere magnetiche

SharkNet è l’unica zanzariera in Italia ad essere brevettata in Camera di Commercio e certificata ben 4 volte per la resistenza al vento, all’acqua e alla luce.

Le zanzariere plissettate SharkNet sono così facili da aprire e chiudere che anche un bambino può usarle senza farsi male.

E inoltre:

  • Non rischi di rompere le reti nelle operazioni di pulizia;
  • Non dovrai più cambiarle ogni stagione causa sporcizia e usura;
  • Non avrai più problemi con la manutenzione, che nelle zanzariere classiche è molto difficile da fare;
  • Sono realizzabili su misura per qualsiasi tua esigenza di spazio o dimensione.

Contattaci da qui se vuoi scoprire di più sul funzionamento delle zanzariere plissettate SharkNet.

Non ci sono commenti.

Vuoi commentare?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Richiesta informazioni

    Richiedi un preventivo